Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Zen / Via Fausto Coppi

Scovato laboratorio allo Zen per trasformare pistole a salve in armi vere, denunciati padre e figlio

Un uomo di 46 anni e il figlio di 28 sono indagati per alterazione e detenzione di armi. Avrebbero allestito una stanza della loro abitazione, in via Fausto Coppi, con un trapano a colonna e altri macchinari. Sequestrate quattro pistole: due erano funzionanti e pronte a far fuoco

Dentro quella stanza c'erano un trapano a colonna e altri attrezzi che avrebbero consentito, in un paio di giorni, di trasformare la riproduzione di una pistola in un'arma letale. La polizia ha denunciato allo Zen, in via Fausto Coppi, un uomo di 46 anni e il figlio di 28 per il reato di alterazione e detenzione di armi. Sequestrate 4 pistole, 2 delle quali già pronte per essere messe in vendita al prezzo di circa 250-300 euro.

Dopo una prima attività investigativa, anche alla luce degli ultimi episodi in città, gli agenti del commissariato di polizia San Lorenzo hanno deciso di controllare l'abitazione dei due sospettando che potessero aver allestito un laboratorio artigianale per trasformare pistole finte in armi letali. Una volta varcata la soglia di casa i poliziotti hanno perquisito ogni stanza, trovando due pistole già definite e altre due in fase di lavorazione.

Terminati gli accertamenti e formalizzate le denuce, gli investigatori hanno avviato ulteriori indagini per chiarire meglio i contorni del business. Le armi, stando ai primi riscontri, venivano commissionate dai clienti che acquistavano le repliche delle pistole in armeria. Poi le consegnavano ai due "artigiani" che, grazie all'utilizzo di alcune specifiche attrezzature, le trasformavano in armi funzionanti e pronte a sparare.

"E' importante sottolineare - spiegano dalla Questura - che la riproduzione di un’arma vera a salve, una volta modificata è perfettamente funzionante e quindi capace di procurare dei colpi mortali. Sono quindi in corso accertamenti tecnici volti a verificare la potenzialità lesiva delle armi oggetto di sequestro, mentre proseguono le indagini per stabilire se tali modifiche abbiano contribuito a foraggiare il mercato nero delle armi allo Zen".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scovato laboratorio allo Zen per trasformare pistole a salve in armi vere, denunciati padre e figlio

PalermoToday è in caricamento