Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Espiantati gli organi di Giuseppe Lena: salveranno quattro vite

Fegato, reni, cuore e polmoni destinati a vari centri ospedalieri, locali e nazionali. Il magistrato non ha autorizzato l'espianto delle cornee. Dopo l'espianto il professore Procaccianti ha iniziato l'autopsia sul cadavere

Il giovane morto in palestra, Giuseppe Lena

Gli organi di Giuseppe Lena verranno donati a quattro persone. La tragedia che ha coinvolto il giovane ventenne originario di Cammarata (Agrigento), morto durante un allenamento nella palestra Body System, servirà per salvare quattro vite. Il fegato è stato destinato all'Ismett dove è stato trapiantato su un paziente di 55 anni. I reni sono finiti al Policlinico di Catania ed all'Ismett, rispettivamente per un paziente di 41 anni ed un giovane di 25.

Cuore e polmoni, invece, sono stati trapiantati su un paziente di 51 anni inserito nella lista delle urgenze nazionali. L'espianto degli organi ha avuto iniziato intorno alla mezzanotte ed è durato 5 ore. Le equipe, subito dopo, si sono dirette verso i vari centri trapianto. Al termine delle operazioni il professore Paolo Procaccianti ha dato il via all'autopsia sul cadavere del giovane. Non è stato possibile asportare le cornee perché il magistrato non ha concesso l'autorizzazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Espiantati gli organi di Giuseppe Lena: salveranno quattro vite

PalermoToday è in caricamento