Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Trapiantati gli organi di Gianluca “Il mio angioletto salverà altre vite”

Il cuore è andato ad un bambino di 8 anni a Bologna, il fegato ad un piccolo di 4 anni di Bergamo. I due reni permetteranno di far vivere un dodicenne a Roma e un tredicenne a Torino, mentre i polmoni sono stati donati a ragazzino di Padova. Domani i funerali

Ivan Irrera con il figlio Gianluca

Sono stati trapiantati gli organi del piccolo Gianluca Irrera, il bambino di sette anni ucciso dal padre poliziotto che poi si è suicidato a Misilmeri. La madre del piccolo Gianluca ha autorizzato l'espianto del cuore, del fegato, dei polmoni e dei reni. “Il mio angioletto – ha detto la madre Antonella Cocuzza - salverà altre vite umane”.

Il cuore – fa sapere il Centro Regionale Trapianti della Sicilia – è stato trapiantato all’ospedale Sant’Orsola Malpighi di Bologna su un bambino di 8 anni affetto da cardiomiopatia dilatativa. Il fegato è andato agli ospedali Riuniti di Bergamo per essere impiantato ad un bambino di 4 anni colpito da epatoblastoma. Un rene è stato trasferito al Bambin Gesù di Roma per un dodicenne con uropatia malformativa, l’altro è stato impiantato all’ospedale infantile di Torino su un ragazzo di 13 anni con displasia renale”. La vita di un ragazzo quindicenne affetto da fibrosi cistica ricomincia invece a Padova grazie al trapianto di polmoni.

Saranno celebrati domani mattina a Palermo i funerali del piccolo Gianluca. Il bimbo è rimasto 24 ore in coma prima della sua morte cerebrale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trapiantati gli organi di Gianluca “Il mio angioletto salverà altre vite”

PalermoToday è in caricamento