Tram, i lavori sono conclusi: la palla passa al Consiglio comunale

Oggi è stato consegnato dal direttore dei lavori del consorzio che ha realizzato l'opera il certificato di ultimazione del progetto. Ora via agli ultimi test. Ma resta il nodo del contratto di servizio. Intanto le associazioni lanciano l'hashtag #vogliamoiltram

Il tram in una delle ultime prove a Borgo Nuovo

I lavori sono conclusi, la palla passa alla politica. "Il tram a Palermo è adesso una realtà. Oggi è stato consegnato dal direttore dei lavori del consorzio che ha realizzato l'opera il certificato di ultimazione del progetto", questo quanto si legge in una nota dell'Amat. Ma nessuno salirà sul tram se prima non verrà sciolto il nodo del contratto di servizio. E intanto le associazioni lanciano l'hashtag #vogliamoiltram.

LAVORI CONCLUSI, VIA AI TEST - Da domani, a partire dalle 8,30, dal deposito Leonardo Da Vinci, cominceranno le prove tecniche dei treni sui binari che scorrono lungo le linee 2 (Borgo Nuovo - Stazione Notarbartolo), 3 (San Giovanni Apostolo - Stazione Notarbartolo) e 4, ovvero la circolare che collega la Stazione Notarbartolo con viale Regione Siciliana. Lo rende noto l'Amat. "In quest'ultimo caso - spiegano - si tratta della prima volta che 'Genio' si muove sull'asse ferrato di viale Regione Siciliana, arrivando fin in via Pollaci, ad angolo con corso Calatafimi".

Così come è già successo per la linea 1 (Roccella - Stazione Centrale), anche per le linee 2,3 e 4 partiranno "i test che serviranno ad ottenere il nulla osta all'esercizio da parte della commissione di agibilità". "Grazie alla consegna dei lavori, avvenuta entro novembre - afferma Gianfranco Rossi, direttore d'esercizio Amat del sistema Tram città di Palermo - è prevedibile l'avvio del pre-esercizio delle linee 2 e 3, A e B, nella prima decade di dicembre". Il Sindaco Leoluca Orlando afferma che "un altro fondamentale passo sulla via della mobilità sostenibile è stato compiuto oggi in un quadro di interventi complessivi che ha nel trasporto pubblico, nella mobilità dolce e intermodale e nell'Amat i propri punti cardine."

IL CONTRATTO DI SERVIZIO - L'atto, approvato dalla giunta a settembre, verrà spedito alle commissioni consiliari solo lunedì. Dopo essere rimasto per settimane negli uffici. Quindi le commissioni avranno quindici giorni di tempo per esprimere il parere. Ma se anche le commissioni decidessero di fare più in fretta non potrebbero: al momento sotto esame c'è il bilancio di previsione 2015 che deve essere improrogabilmente approvato entro il 30 novembre, pena il rischio di scioglimento del Consiglio comunale. E intanto Forza Italia annuncia battaglia per un atto che "fa acqua da tutte le parti". "Com'è possibile che in un contratto di servizio - afferma Giulio Tantillo - non sia specificato quanto costi la gestione del tram?".

"Il tram di Palermo deve partire entro il 2015 - afferma invece il consigliere del Pd Salvo Alotta -. Il coro unanime di associazioni e cittadini che chiede a gran voce l’attivazione del servizio entro l’anno non può restare inascoltato. Per questo chiederò al consiglio comunale di accelerare al massimo i tempi per l’approvazione del contratto di servizio, facendo chiarezza su eventuali penali e il punto sullo stato dell’arte dell’opera. Per una volta Palermo si scopre esempio di efficienza, con una grande infrastruttura completata nei tempi previsti: non può essere certo la politica, adesso, a far attendere i palermitani".

"Siamo pronti a partire", aveva dichiarato esattamente due mesi fa il vicepresidente dell'Amat Diego Bellia a PalermoToday. "Abbiamo completato la formazione dei 55 autisti dell'Amat, che stanno dimostrando passione e voglia di cominciare. La proposta di gestione del Tram da parte di Amat - aveva concluso - è inserita nel definitivo programma d'esercizio, così come collegato al nuovo contratto di servizio"

#VOGLIAMOILTRAM - Intanto già sono tre associazioni hanno lanciato l'hashtag sui social #vogliamoiltram: Mobilita Palermo, Palermo Indignata e Palermo ciclabile. "Adesso spetta ai nostri politici fare la loro parte - si legge sulla pagina di MobilitaPalermo - e per questo abbiamo deciso di creare questo nuovo hashtag. E' fondamentale riuscire a raggiungere quante più persone possibili in modo da raggiungere anche chi occupa le poltrone più importanti, quelle poltrone che si spera possano presto risolvere la questione Tram Palermo". Insomma, la città è pronta: datele il tram.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento