rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Mobilità

Tram, pronto il primo bando per la realizzazione delle nuove linee: ma non c'è ancora quella di via Libertà

Lo schema dell'appalto che andrà in Gazzetta ufficiale entro la fine di quest'anno prevede lavori sulla tratta C e parte della B. L'assessore Carta: "Andiamo avanti con le risorse al momento disponibili, la tratta A non è dimenticata e nel frattempo si faranno gli approfondimenti tecnici"

Il Comune accelera per la realizzazione delle nuove linee del tram. O, perlomeno, di due delle tre nuove tratte previste. E' infatti pronto lo schema del bando di gara per il progetto esecutivo e i lavori dell'intera tratta C (da corso Calatafimi alla stazione centrale) e di parte della tratta B (quella che quando sarà completa collegherà la stazione Notarbartolo a piazza Giachery). Rimane per il momento fuori la tratta A: quella che, attraversando anche via Libertà, dovrebbe collegare la via Balsamo con viale Croce Rossa.

L'assessore alla Mobilità sostenibile Maurizio Carta parla di "importante passo in avanti" e chiarisce che "la tratta A non viene dimenticata, siamo davanti al primo stralcio funzionale per le nuove linee e, dunque, per il momento andiamo avanti con le risorse disponibili e con l'ordine delle priorità definito. Nel frattempo, per la tratta A (in attesa delle risorse) si faranno gli approfondimenti tecnici". Ovvero ciò che è stato previsto dall'atto di indirizzo approvato dalla Giunta Lagalla nello scorso agosto, in cui si legge che "dovranno essere oggetto di approfondita valutazione tutte le più idonee ed ulteriori soluzioni migliorative all’interno del tratto di percorrenza tra piazza Antonio Mordini e piazza Giulio Cesare, al fine di minimizzare l’impatto sul tessuto urbano-storico pur garantendo l’efficacia del sistema".

Intanto c'è, appunto, il bando del primo stralcio funzionale che entro la fine dell'anno, quindi entro pochi giorni, dovrà andare in Gazzetta ufficiale per non incorrere in un aumento dei prezzi e per far rientrare l'opera nel piano triennale recentemente approvato. L'amministrazione ha dovuto fare le corse per arrivare allo schema in modo da pubblicare il bando in Gazzetta ufficiale entro la fine di quest'anno. Lo scorso 15 dicembre ha chiesto ai progettisti, guidati dall'ingegnere Ruggero Cassata, di rimodulare il progetto generale, portandolo dall'importo di 358 milioni a 204 milioni di euro.

In estrema sintesi, secondo quanto si legge nel progetto definitivo, i lavori previsti riguardano la realizzazione della tratta C dall’innesto in corso Calatafimi con la linea 4 (esistente ed in esercizio) da piazza Einstein a corso Calatafimi fino a piazza Giulio Cesare e ritorno; la riconfigurazione dello svincolo Einstein, che sarà snodo cruciale della tratta B; opere comuni per la funzionalità del sistema e la fornitura di 9 vetture tranviarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tram, pronto il primo bando per la realizzazione delle nuove linee: ma non c'è ancora quella di via Libertà

PalermoToday è in caricamento