Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Uditore-Passo di Rigano / Via Giovanni Palatucci

Incubo traffico in viale Regione: il "tappo" all'altezza di Lidl non salterà prima di febbraio del prossimo anno

Giovedì è in programma la conferenza di servizi chiamata a pronunciarsi sul progetto per il consolidamento del canale Passo di Rigano. Il commissario per il dissesto idrogeologico: "Se non ci sono intoppi, lavori in gara la prossima settimana". Durata prevista tre mesi a partire dall'aggiudicazione

Se non dovessero esserci intoppi, il "tappo" sulla circonvallazione che c'è all'altezza di Lidl, in direzione Trapani, potrebbe saltare a febbraio del 2022.

Decisiva sarà la conferenza di servizi in programma giovedì, chiamata a pronunciarsi sul progetto per il consolidamento del canale Passo di Rigano. Il Comune ha raggiunto un accordo con l'ufficio del commissario per il dissesto idrogeologico e nel frattempo ha ultimato i lavori sul vicino canale Mortillaro, già messo in sicurezza. Dopo sedici mesi d'interruzione per i lavori, però, il tratto di viale Regione nei pressi di via Principe di Paternò non potrà ancora aprire se prima non si mette mano al canale Passo di Rigano, che rischia di sprofondare.

"Se giovedì viene approvato il progetto in conferenza di servizi - dice Maurizio Croce, commissario per il dissesto idrogeologico - si possono mandare in gara i lavori già la prossima settimana". Il bando verrà fatto con le modalità previste dalla struttura commissariale: ciò significa che potrebbe essere aggiudicato nel giro di un mese.

Se tutto andrà bene, quindi, ai primi di novembre potrà partire il cantiere. I lavori dovrebbero concludersi entro tre mesi: la carreggiata per Trapani potrà verosimilmente tornare libera a fine di febbraio del prossimo anno.

"Oltre ai 500 mila euro già disponibili - ricorda Croce - c'è anche un cofinanziamento statale di 1,5 milioni, per un totale di 2 milioni". Tanto è il costo di un intervento necessario a ridare "respiro" al traffico in viale Regione Siciliana che, nella parte opposta (in direzione Catania), incontra un altro ostacolo: il Ponte Corleone. Un vero e proprio incubo per gli automobilisti che, specie nelle ore di punta, devono fare i conti con code e rallentamenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo traffico in viale Regione: il "tappo" all'altezza di Lidl non salterà prima di febbraio del prossimo anno

PalermoToday è in caricamento