Cronaca

Francobolli da collezione… “falsi” Fermato traffico illegale online

Tra i denunciati, che per la vendita usavano principalmente i siti internet Ebay e Delcampe, un disoccupato palermitano, 5 commercianti di francobolli e un bancario fiorentino in pensione

Vendevano su internet francobolli, cartoline e lettere da collezione falsificati. Per questo sette persone, residenti a Firenze, Roma, Bologna, Palermo, Trento, Milano e Prato, sono state denunciate dai carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Artistico di Firenze. Nel corso delle indagini, iniziate nel 2008, i militari hanno sequestrato materiale contraffatto, tra cui un milione di francobolli, che se venduto come autentico avrebbe fruttato oltre 20 milioni di euro. Secondo quanto riferito, le indagini sono partite a seguito di alcune segnalazioni della Federazione Società Filateliche Italiane. Tra i denunciati, che per la vendita usavano principalmente i siti internet 'Ebay' e 'Delcampe', un disoccupato palermitano, cinque commercianti di francobolli e un bancario fiorentino in pensione.

Secondo quanto emerso, l'ex bancario commercializzava cartoline postali del primo novecento, dopo averle contraffatte con falsi timbri e annulli d'epoca per farne aumentare il valore. In questo modo, spiegano gli inquirenti, un documento del valore di circa 30 euro poteva essere venduto anche a 600. Il pensionato, che dopo essere stato denunciato ha ripreso l'attività di vendita, è stato denunciato una seconda volta. Nella sua abitazione i militari hanno sequestrato quattro chili e mezzo di corrispondenza di varie epoche, per lo più indirizzata al consolato americano di Firenze, oltre al materiale usato per modificare le lettere aumentandone il valore, tra cui tamponi, inchiostri e macchine da scrivere d'epoca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francobolli da collezione… “falsi” Fermato traffico illegale online

PalermoToday è in caricamento