Trenta tonnellate di rifiuti in viaggio verso il Senegal senza autorizzazione, una denuncia

Il traffico illecito è stato scoperto dai funzionari delle Dogane e dei Monopoli con gli ispettori dell'Arpa. Formalmente il container controllato conteneva parti di autoveicoli usati, ma dentro c'erano motori non bonificati, centraline elettriche, compressori a gas refrigeranti, radiatori

Un traffico illecito di rifiuti da Palermo al Senegal è stato scoperto dai funzionari delle Dogane e dei Monopoli con gli ispettori dell'Arpa. Nell’ambito dell’operazione doganale congiunta denominata "Demeter VI", coordinata dalla direzione Antifrode e Controlli e finalizzata al contrasto del traffico illecito di rifiuti, è stato sequestrato un container di rifiuti diretto in Senegal.

Formalmente conteneva parti di autoveicoli usati "ma - spiegano dall'Agenzia delle Dogane - il controllo fisico delle merci ha permesso di accertare che all’interno vi erano stivati, oltre a varie parti di carrozzerie, motori trasudanti olio esausto non bonificati totalmente, centraline elettriche, frigoriferi di cabine non bonificati contenenti compressori a gas refrigeranti, radiatori e differenziali. I rifiuti, per un peso complessivo di oltre 30.000 chili, sono stati sequestrati e l’esportatore è stato deferito per traffico internazionale di rifiuti all’autorità giudiziaria che ha convalidato il sequestro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento