menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto demolite senza licenza e rifiuti pericolosi gettati tra le piante: 38 denunce

Gli indagati sono accusati di fare parte di un'organizzazione dedita al traffico illecito di rifiuti pericolosi. I carabinieri hanno avviato le indagini nel 2017. Base operativa localizzata in un impianto di demolizione in viale Regione Siciliana

Trentotto persone sono state denunciate dai carabinieri forestali del centro anticrimine natura con l'accusa di fare parte di "un'organizzazione che si occupava di traffico illecito di rifiuti pericolosi". L'indagine è stata denominata "Pit Stop" ed è stata avviata nel 2017, col coordinamento dalla Dda. Sono stati notificati 38 avvisi si conclusione indagine a persone accusate a vario titolo di reati contro l'ambiente, il patrimonio e la fede pubblica.

Secondo quanto ricostruito "il centro di smaltimento era un impianto di demolizione veicoli in viale Regione Siciliana che non aveva nessuna autorizzazione e non rispettava le norme in materia ambientale". Nell'impianto di demolizione di circa 1.500 metri quadrati "venivano giornalmente portati autoveicoli, in alcuni casi anche rubati. Qui i veicoli venivano demoliti senza alcuna cautela; gli olii esausti e gli altri liquidi pericolosi delle vetture venivano sversati direttamente tra le piante utilizzando i preesistenti canali di irrigazione. I rifiuti venivano trasportati senza alcun formulario o con formulario riportante un codice non corrispondente al rifiuto trasferito e consegnati a due compiacenti impianti di gestione rifiuti regolarmente autorizzati, uno sito nella stessa Palermo e l'altro nella vicina Capaci".

I pezzi "pregiati" venivano acquistati da una compiacente ditta di vendita ricambi nuovi e usati della provincia di Trapani, mentre il telaio tagliato veniva conferito tra gli altri rifiuti. Anche in questo caso i liquidi pericolosi dei veicoli finivano tra gli agrumi.

Il proprietario del terreno dove sorgeva l'impianto abusivo e avvenivano i predetti illeciti ambientali, è stato segnalato all'autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento