Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Armi e droga tra Sicilia e Germania, arrestato referente dei boss di Passo di Rigano

Il ricercato Salvatore Greco, 48 anni, è finito in manette al valico "Ponte Chiasso" tra Italia e Svizzera. E' stato bloccato nell'ambito dell'operazione "Meltemi", che ha sgominato un'associazione a delinquere transnazionale

È terminata al valico "Ponte Chiasso" tra Italia e Svizzera, la latitanza di Salvatore Greco, 48 anni. Secondo gli inquirenti è il responsabile, insieme a Placido Anello, dell'invio dalla Germania all'Italia di una pistola modello "Smith & Wesson 357 Magnum" con matricola abrasa e di oltre 320 cartucce. L'arresto rientra nell'ambio dell'operazione "Meltemi", eseguita guardia di finanza e Kriminalpolizeidirektion con il coordinamento della Dda di Palermo, che ha sgominato un traffico di armi tra Germania e Sicilia.

L'arma e il munizionamento, nascosti nei sedili di un furgone con targa tedesca di proprietà di Anello (arrestato nei giorni scorsi ndr), erano stati sequestrati dai finanzieri nel corso di un controllo effettuato sul veicolo appena sbarcato dal traghetto proveniente da Genova. Allora era stato arrestato il conducente, Massimiliano Bellavia, 46 anni, incaricato da Greco e Anello del trasporto. Greco, invece, si era reso irreperibile. 

Secondo gli investigatori, Greco è "collegato a elementi appartenenti alla criminalità organizzata e,in particolare, alla famiglia mafiosa di Passo di Rigano, così come chiaramente emerge da provvedimenti giudiziari in materia di misure di prevenzione personali e patrimoniali, adottati – negli scorsi anni – dal Tribunale di Palermo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armi e droga tra Sicilia e Germania, arrestato referente dei boss di Passo di Rigano

PalermoToday è in caricamento