Autostrada chiusa per un giunto saltato, code e caos a Termini Imerese

Circolazione in tilt sulla statale, oltre cinque i chilometri di coda in direzione Catania. Automobilisti infuriati: "Praticamente un inferno". Intorno alle 9,30 l'Anas ha riaperto il tratto

Traffico impazzito questa mattina sull'autostrada Palermo-Catania, in direzione della città etnea. Oltre cinque i chilometri di coda all'altezza di Termini Imerese. "Praticamente un inferno", racconta a PalermoToday un automobilista rimasto intrappolato stamattina intorno alle 10. Diverse le segnalazioni giunte alla redazione già a partire dalle 7 del mattino. A mandare la circolazione in tilt la chiusura dell'A19 tra gli svincoli di Termini e quello dell’agglomerato industriale. L'uscita obbligatoria è scattata da ieri a causa di un giunto "saltato" sul viadotto Fiumetorto.

Gli automobilisti che procedevano in direzione Catania sono stati costretti a imboccare lo svincolo per Termini Imerese per poi tornare in autostrada dopo aver superato l’agglomerato industriale, prima della diramazione per A19 in direzione Catania e per la A20 verso Messina. 

Dall'Anas fanno sapere che alle 9,30 di questa mattina il tratto è stato riaperto al traffico. "Momentaneamente - si legge in una nota - ai soli veicoli non eccedenti le 3,5 tonnellate. Sono stati infatti ultimati qualche ora in anticipo rispetto alle previsioni i lavori finalizzati al risanamento di un giunto di dilatazione avviati con urgenza nella serata di ieri e proseguiti per tutta la notte per ridare continuità alla circolazione autostradale. Fino alla serata di oggi, martedì 19 novembre, i mezzi eccedenti le 3,5 tonnellate dovranno continuare a percorrere l’itinerario alternativo, costituito dalla strada statale 113 “Settentrionale Sicula”, tra lo svincolo di Termini Imerese e quello di Agglomerato Industriale".

Aggiornamento ore 12.30 // riapertura parziale del tratto autostradale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Via Marchese di Roccaforte, comprano borragine ma è mandragora: gravi madre e figlia

Torna su
PalermoToday è in caricamento