Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Ubriaco in spiaggia, con arco e freccia minaccia di morte i vigili: arrestato

E' successo a Trabia: in manette è finito un trentanovenne (che ha anche tentato di colpire un agente con un pugno), che bivaccava con la tenda davanti al mare, in barba all'ordinanza sindacale. Poche ore dopo l'uomo ha evaso i domiciliari

Una specie di record: arrestato due volte in meno di 24 ore. Protagonista della vicenda è Giovanni Proietto, 39 anni, di Caccamo. Già sabato mattina l'uomo era finito nel "mirino" delle forze dell'ordine, quando una pattuglia dei vigili di Trabia impegnata nei controlli per far rispettare l’ordinanza sindacale che prevede il divieto di introdurre sulla spiaggia tende, barbecue e bottiglie di vetro, ha notato la presenza di alcune persone accanto a delle tende. Proietto però non ha gradito la loro presenza.

"L'uomo, che emetteva forte odore di alcool e continuava a bere da una bottiglia di vodka - spiegano i carabinieri - si è opposto, minacciando di morte i vigili e tentando di sferrare un pugno ai vigili. Quindi - poco dopo - si è presentato con un arco in legno e una freccia con punta metallica, che ha cercato di scoccare verso gli agenti". L'uomo è stato bloccato e immobilizzato, anche con l'intervento dei carabinieri, e portato in caserma. Le armi sono state sequestrate, mentre il trentanovenne è finito in manette con l’accusa di resistenza e resistenza a pubblico ufficiale. Giudicato con il rito direttissimo, è stato condannato ai domiciliari nella sua abitazione di Caccamo.

Ma il giorno dopo - ieri mattina - i carabinieri (giunti nella sua abitazione per verificarne la presenza in casa), l’hanno visto passeggiare per il paese "noncurante della alla misura detentiva". Accompagnato in caserma è stato tratto in arresto "con l’accusa di evasione dagli arresti domiciliari". Oggi l'uomo è stato condannato all’obbligo di dimora.

proietto-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco in spiaggia, con arco e freccia minaccia di morte i vigili: arrestato

PalermoToday è in caricamento