Cronaca Sferracavallo

Passante ferroviario e disagi, scoppia la protesta a Sferracavallo

I commercianti si dicono stremati dalla chiusura della via Sferracavallo che risale ad ottobre. La preoccupazione si trasforma in rabbia in vista di una possibile proroga della chiusura alla viabilità

Slitta la conclusione del lavori per il passante ferroviario a Tommaso Natale e i commercianti entrano in crisi. “I lavori in via Sferracavallo – ha spiegato il consigliere della settima circoscrizione Piero Pellerito (Ora Palermo) - dovevano concludersi ad aprile ed per allora era prevista anche la riapertura del traffico veicolare, vitale per l’economia della borgata”.

Oggi a pochi giorni dalla fatidica data tutto sembra essere precipitato e quel 6 aprile non è più la data ultima. Non si conosce in maniera ufficiale la data per il completamento dei lavori ed al tempo stesso “i commercianti – aggiunge Pellerito - lentamente muoiono nel silenzio più totale dell’amministrazione”. Il consigliere ha inviato una nota all’Amministrazione comunale che termina con questa domanda: “Quando i passaggi a livello non ci saranno più, ed assieme ad essi spariranno anche i commercianti, a cosa saranno serviti questi interventi strutturali?”.

Dal Comune fanno sapere che ancora la ditta Sis che si sta occupando dei lavori non ha chiesto formalmente la proroga della chiusura di via Sferracavallo, tuttavia durante alcuni colloqui informali alcuni dirigenti avevano manifestato l’intensione di continuare immediatamente una seconda trance di lavori che, comunque, dovevano farsi ad alcuni mesi di distanza dalla chiusura del cantiere del 6 aprile. L’ufficio Traffico del Comune ha assicurato che, ad ogni modo, entro l’estate tutti i lavori saranno finiti.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passante ferroviario e disagi, scoppia la protesta a Sferracavallo

PalermoToday è in caricamento