"Aiuto mi hanno rapinato", ma mente per incassare assicurazione: denunciato titolare di un supermercato

L'uomo ha finto di avere subito un'aggressione fruttata quindicimila euro, ma è stato smascherato dalla polizia e deve rispondere di simulazione di reato. Determinanti le immagini delle telecamere presenti nella strada indicata come teatro dell'agguato

"Mi hanno aggredito, mi hanno portato via l'incasso". Così aveva detto il titolare di un supermercato alla polizia, denunciando di essere rimasto vittima di una rapina. Tutto falso: il colpo non è mai stato messo a segno e adesso è proprio il commerciante a essere stato denunciato per simulazione di reato.

L'uomo ha detto agli agenti del commissariato Porta Nuova di essere stato derubato e sono scattate le indagini. Le contraddizioni nel racconto hanno però insospettito gli investigatori. Il commerciante ha riferito che ha rapina era avvenuta in strada, in un punto preciso. Le telecamere dei numerosi esercizi commerciali della zona lo hanno però smentito. Inoltre le denuncia è arrivata qualche giorno dopo la presunta aggressione. Messo alle strette e consapevole di non potere reggere ancora a lungo la finzione, ha ammesso di avere totalmente inventato la storia per incassare i soldi dell'assicurazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Gli insulti, la sparatoria in piazza e la chiamata al 112: "Questa è l'arma con cui l'ho ucciso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento