Cronaca

The Voice 2016, il palermitano Mirko Ciulla nel team di Emis Killa

Ha 27 anni e per mantenersi lavora come video maker. Ha conquistato pubblico e giudici con "Se io se lei" di Biagio Antonacci

Incanta con la sua voce, trascina con la sua verve, convince con il suo timbro unico e graffiato. Il ventisettenne palermitano Mirko Ciulla supera il turno nella quinta puntata di "The Voice", in onda su Rai2. 

Per la sua blind audition sceglie “Se io se lei” di Biagio Antonacci, dedicata alla sua famiglia. Un minuto e 40 secondi di esibizione che conquistano pubblico e giudici. Si girano Raffaella Carrà ed Emis Killa. “Mi hai trasmesso un’emozione. Non cantavi per farti ascoltare ma per regalarmi qualcosa”, ha detto Raffaella Carrà. “Questo programma si chiama 'The Voice' e' io devo valutare la voce – interviene Emis Killa – La tua voce è la prima cosa che mi è arrivata”. A quelle parole Mirko non ha dubbi. Sceglie di entrare a far parte del team di Emis Killa.

Nella vita di tutti i giorni il nuovo talento di "The Voice" si esibisce nei locali e organizza concerti e per mantenersi lavora come video maker. Si esibisce con i “Buskers” e insegna canto corale ai bimbi dai 6 agli 8 anni in una scuola statale. Racconta di avere cominciato a studiare canto grazie al padre che lo ha sostenuto economicamente, pagandogli le lezioni e le trasferte per i provini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

The Voice 2016, il palermitano Mirko Ciulla nel team di Emis Killa
PalermoToday è in caricamento