rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Roma

Teatro Biondo, lavoratori in agitazione: a rischio la prima di "Verso Medea"

I sindacati dello spettacolo Slc Cgil, Fistel Cisl, Uil Comunicazione e Ugl hanno proclamato lo sciopero l'11 dicembre per l'intero turno di lavoro, in coincidenza con la prima dello spettacolo di Emma Dante

Il pagamento degli stipendi delle maestranze del teatro Biondo è a rischio e i sindacati proclamano lo sciopero per l'11 dicembre, proprio in coincidenza con la prima dello spettacolo di Emma Dante "Verso Medea". La decisione è stata presa da Slc Cgil, Fistel Cisl, Uil Comunicazione e Ugl al termine dell'incontro con la direzione del Biondo.I sindacati sottolineano "l'assenza di un progetto culturale della politica siciliana che sta 'uccidendo' il Teatro Biondo, negando all'istituzione culturale la regolare fruizione delle somme già previste dai bilanci di esercizio".

"All'appello - dicono - mancano 1.750.000 euro dal Comune, 360mila euro dalla Regione, 300mila euro dal Fus Nazionale e la quota dell'ex Provincia pari a 800mila euro". Il Teatro, sottolineano, "è andato avanti appoggiandosi a continue scoperture bancarie, che hanno aggravato il conto economico e hanno affossato la programmazione artistica, relegata a un'azione che produce costi maggiori e qualità artistica inferiore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro Biondo, lavoratori in agitazione: a rischio la prima di "Verso Medea"

PalermoToday è in caricamento