Termini Imerese, sequestrate 40 mila mascherine: multa da 25 mila euro a un grossista

I dispositivi di protezione individuale erano prive dei requisiti di sicurezza. Dopo un primo controllo in un negozio al dettaglio, la Guardia di finanza è riuscita a risalire al fornitore. Contestate alle aziende coinvolte la violazione delle norme previste dal Codice del Consumo

La guardia di finanza ha sequestrato 40 mila mascherine non a norma che si trovavano nel deposito di un grossista a Termini Imerese. Dopo un primo sequestro di 900 "pezzi" in Tnt (Tessuto non tessuto) effettuato presso un commerciante al dettaglio di Termini Imerese, i finanzieri sono risaliti al fornitore.   

Pertanto, le Fiamme gialle hanno proceduto ad un immediato controllo presso quest’ultima azienda rinvenendo e sottoponendo a sequestro amministrativo più di 38.000 mascherine generiche, prive dei dati identificativi del produttore o distributore e, in alcuni casi, dei requisiti generali previsti dalla normativa nazionale sulla sicurezza dei prodotti. Inoltre, alcune mascherine non riportavano l’indicazione che non si trattava di dispositivi di protezione individuale, in evidente contrasto rispetto a quanto indicato dal ministero dello Sviluppo economico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari operanti hanno così provveduto a contestare alle aziende coinvolte la violazione delle specifiche fattispecie previste dal Codice del Consumo, punite con una sanzione amministrativa che può arrivare fino a 25.823 euro.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento