Cronaca

Termini Imerese, restaurata la statua di San Rocco

Una delle sculture più prestigiose del Cinquecento siciliano ospitata nella chiesa della Gancia

E’ considerata una delle più prestigiose sculture della storia dell’arte del Cinquecento siciliano. E’ la statua del San Rocco ospitata nella chiesa della Gancia di Termini Imerese. Il restauro è frutto di una iniziativa di SiciliAntica e grazie al contributo dell’Azienda Acqua Geraci che ha finanziato l’intervento.

I lavori sono stati eseguiti, sotto la direzione scientifica della Soprintendenza ai Beni Culturali di Palermo, dalla restauratrice Fanny Basso.
L’opera di autore ignoto, datata 1579, è realizzata in legno intagliato, policromo e dorato è posta su un basamento esagonale sul quale sono dipinte sei scene di vita del Santo di eccezionale fattura. L’obiettivo principale dell’intervento di conservazione è stato il consolidamento degli strati pittorici e l’eliminazione, tramite un accurato e mirato intervento di pulitura, del forte ingiallimento e del generale scurimento che rendevano difficoltosa la lettura dell’opera celando le cromie degli incarnati, delle vesti e le raffinate decorazioni legate ai simboli del pellegrinaggio riscontrate sul manto. La presentazione alla città della scultura restaurata avverrà ai primi di ottobre in occasione dei festeggiamenti in onore di San Francesco d’Assisi.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Termini Imerese, restaurata la statua di San Rocco

PalermoToday è in caricamento