Cronaca

"Datemi il certificato", poi mette a soqquadro ufficio: due medici picchiati a Termini

E' accaduto all'interno del servizio di medicina legale e fiscale dell'Asp. A dare l'allarme è stata un'impiegata, che ha assistito alla scena. Sono intervenuti i carabinieri. Candela: "Basta violenze, ci costituiremo parte civile"

Lo stabile in cui ci sono gli uffici dell'Asp

La richiesta di un certificato, il "no" e la violenza con sedie usate come armi. E' quanto accaduto stamani negli uffici del servizio di medicina legale e fiscale dell'Asp a Termini Imerese, dove due medici sono stati aggrediti. Lo rende noto l'Asp.

Il caos è scoppiato poco dopo le 10.30. "Un utente, che pretendeva, senza averne diritto, un certificato - si legge in una nota - ha prima minacciato e poi aggredito due medici colpendoli violentemente alla presenza di un' impiegata amministrativa che ha dato subito l'allarme chiamando i carabinieri e il 118". I medici sono stati immediatamente soccorsi e trasportati in ambulanza al pronto soccorso dell'ospedale Cimino. Anche la dipendente amministrativa, in evidente stato di shock, è stata costretta a fare ricorso alle cure dei sanitari.

Desolante ed eloquente, la scena che si è presentata ai soccorritori: scrivanie spostate, sedie divelte, documenti sparsi per terra e macchie di sangue sulle sedie. 

"Sostegno, supporto in tutte le sedi competenti e massima solidarietà" dal commissario dell'Asp di Palermo, Antonio Candela. “Ci costituiremo parte civile in un eventuale procedimento a carico di chi si è reso colpevole della vile aggressione – sottolinea – diciamo con fermezza basta alla violenza e basta a chi pretende con la forza e la sopraffazione di avere ciò di cui non ha diritto”.

"Ospedali sicuri", polizia e militari in corsia: si parte dal Civico“

Si tratta solo dell'ultimo episodio registrato ai danni di chi lavora in corsia o in uffici dell'Asp. Solo giovedì notte un'infermiera è stata afferrata e scaraventata a terra da una paziente al pronto soccorso del Civico. Un'esplosione di violenza che ha spinto il ministro della Salute Giulia Grillo a intervenire. Già venerdì in Consiglio dei ministri sarà esamitano un provvedimento che mira a inasprire le pene per chi commette violenze contro il personale sanitario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Datemi il certificato", poi mette a soqquadro ufficio: due medici picchiati a Termini

PalermoToday è in caricamento