Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Termini Imerese, la Lega del Filo d'Oro amplia il centro per i sordociechi

L'associazione ha utilizzato i lasciti testamentari per la realizzazione dei due corpi dove si trovano la piscina per l’idroterapia e la mensa. Il segretario Rossano Bartoli: "Il centro di Termini Imerese è l’espressione tangibile di cosa abbiamo realizzato in questi anni"

Ampliato il centro sanitario residenziale per le persone sordocieche di Termini Imerese. La Lega del Filo d'oro, pioniera nella raccolta fondi da lasciti in Italia, ha utilizzato le somme ricevute per la realizzazione di due corpi dove si trovano la piscina per l’idroterapia e la mensa.

La struttura, attiva dal 2010, nasce per offrire un importante punto di riferimento per l’assistenza, l’educazione e la riabilitazione delle persone sordocieche e pluriminorate residenti in Sicilia. La sede siciliana è in grado di ospitare 24 utenti per ricoveri a tempo pieno e otto a degenza diurna. Al suo interno operano equipe multidisciplinari di specialisti e operatori qualificati che attuano per ciascun ospite un progetto educativo-riabilitativo personalizzato. I Servizi Territoriali annessi organizzano attività socio-ricreative, coordinano i volontari e offrono momenti di incontro con le famiglie.

“Il centro residenziale di Termini Imerese - ha dichiarato Rossano Bartoli, segretario generale dell’associazione – è l’espressione tangibile e diretta di cosa abbiamo realizzato in questi anni con i lasciti testamentari di tanti italiani che nel loro ultime volontà hanno scelto di sostenere la Lega del Filo d’Oro per aiutarci a continuare la nostra attività per la cura e l’assistenza delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali e delle loro famiglie. Un lascito testamentario a favore della Lega del Filo d’Oro significa concretamente aiutarci a mettere a disposizione l’alloggio in una foresteria alle famiglie che portano i figli in riabilitazione, o poter costruire una piscina per garantire l’idroterapia nel percorso riabilitativo o ampliare i nostri centri sul territorio per renderli più fruibili e offrire un numero maggiore di servizi mantenendo uno standard qualitativo elevato. Tutto questo è stato possibile fino ad oggi grazie a tanti italiani generosi, speriamo che anche in futuro chi deciderà di lasciare una traccia di sé anche quando non ci sarà più, lo faccia a sostegno delle persone sordocieche della Lega del Filo d’Oro.”

Negli ultimi dieci anni, la Lega del Filo d’Oro ha raccolto una media di 45-50 lasciti solidali all’anno, con donazioni anche piccole e alla portata di tutti. Per raccontare cosa è stato realizzato dalla Lega del Filo d’Oro grazie ai numerosi lasciti solidali ricevuti in questi anni e far riflettere sull’importanza di questo gesto di solidarietà a favore della “Lega”, l’associazione torna a lanciare la Campagna di informazione e sensibilizzazione “Tutti i colori del buio”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Termini Imerese, la Lega del Filo d'Oro amplia il centro per i sordociechi

PalermoToday è in caricamento