rotate-mobile
Cronaca Termini Imerese

Termini Imerese, finanziere salva diportista che rischia di annegare

L’episodio nel tratto di mare vicino alla foce del fiume San Leonardo. L’uomo, colpito da crampi mentre la sua barca affondava, è stato portato a riva dall’ispettore in canoa

Uomo rischia di annegare in mare e viene salvato da un finanziere che per caso si trovava da quelle parti durante un giro in canoa. E’ successo venerdì scorso – ma l’episodio è stato reso noto solo oggi – a Termini Imerese, nelle acque antistanti alla foce del fiume San Leonardo. Un ispettore della guardia di finanza libero dal servizio, in forza alla compagnia di Termini Imerese, si trovava a bordo del proprio kayak nel tratto di mare nei pressi del fiume San Leonardo. A un certo punto il finanziere ha sentito le urla di un uomo che, in preda al panico, annaspando nell’acqua invocava aiuto mentre la sua barca si inabissava nelle profonde acque.


L’ispettore ha invertito subito la rotta e, senza alcun indugio, si è diretto verso il naufrago. Che ha spiegato al finanziere di essere stato colto da malore e di non potere compiere alcun movimento, essendo in preda a forti crampi. Il tutto si è svolto a circa 400 metri dalla costa, sotto gli occhi dei familiari che da riva si erano accorti di quello che stava accadendo assistendo inermi all’inabissamento del piccolo scafo. Il militare si è affiancato al naufrago rassicurandolo e, dopo averlo riportato alla calma, gli ha spiegato come ancorarsi alla sua canoa per essere condotto a riva in tutta sicurezza. L’ispettore è riuscito a riportarlo a riva, dove ad attenderlo c’erano sia la moglie che i suoi due bimbi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Termini Imerese, finanziere salva diportista che rischia di annegare

PalermoToday è in caricamento