Cronaca

Termini, ai domiciliari ma chatta su facebook: giovane in carcere

I carabinieri hanno scoperto una fitta rete di messaggi che il ventitreenne scambiava con altri soggetti, molti dei quali pregiudicati locali nonostante il divieto di comunicazione che gli era stato imposto

Ad incastrarlo è stata la passione per facebook. Non riusciva a farne a meno, avendo addirittura tre profili, nonostante sapesse bene come fosse vietato. Così per C.N., 23 anni, pregiudicato sottoposto ai domiciliari a Termini Imerese, è scattato l'arresto per la violazione del divieto di comunicazione che gli era stato imposto con la misura cautelare.

Le indagini infatti, durate circa una settimana, hanno permesso di documentare una fitta rete di messaggi che il giovane pregiudicato scambiava con altri soggetti, molti dei quali pregiudicati locali. Inevitabile la segnalazione alla Procura di Termini Imerese che ha emesso un'ordinanza di custodia in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Termini, ai domiciliari ma chatta su facebook: giovane in carcere

PalermoToday è in caricamento