rotate-mobile
Cronaca

Si stava per lanciare da un viadotto dell'autostrada: salvato dalla polizia

Gli agenti della polizia stradale sono riusciti a far desistere dal suo intento un quarantenne che voleva lanciarsi nel vuoto da un viadotto tra Partinico e Montelepre, sulla Palermo-Mazara del Vallo

Lo hanno visto mentre scavalcava il guard rail, pronto per buttarsi giù da lì a poco. Gli agenti della polizia stradale di Alcamo e di Palermo, poco dopo le 7 di stamattina, hanno salvato un quarantenne che voleva tentare il suicidio cercando di lanciarsi nel vuoto da un viadotto tra Partinico e Montelepre, sulla A29, nella carreggiata in direzione Palermo.

Quando i poliziotti sono arrivati l’uomo, originario di Cinisi, si trovava già al di là delle barriere. Hanno cercato di farlo ragionare, per poi afferrarlo dalle braccia e impedirgli di lasciarsi cadere. A quel punto il quarantenne, riportato con fatica sulla strada, ha iniziato a dimenarsi cercando anche di colpire gli agenti.

E’ stato quindi necessario chiedere l’intervento di un’ambulanza del 118, che lo ha trasportato all’ospedale Civico di Partinico, dove sono state avviate le procedure per il trattamento sanitario obbligatorio. Sembrerebbe che alla base del gesto ci fossero motivazioni di carattere personale.

Si ricorda che c'è una linea verde sempre attiva alla quale rivolgersi per le richieste di aiuto. E’ “Helpline – Telefono giallo”, progetto per la prevenzione del suicidio realizzato dall’Asp di Palermo in collaborazione con l’”A.F.I.Pre.S. (Associazione Famiglie Italiane Prevenzione Suicidio) Marco Saura”. Al numero gratuito 800 011 110 rispondono operatori qualificati e opportunamente formati. Dell’equipe fanno parte psicologi, sociologi, psicoterapeuti e tecnici della riabilitazione psichiatrica.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si stava per lanciare da un viadotto dell'autostrada: salvato dalla polizia

PalermoToday è in caricamento