menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il fucile sequestrato dai carabinieri

Il fucile sequestrato dai carabinieri

Ventimiglia, spara al vicino dopo una lite: arrestato 61enne di Cerda

La discussione è nata per una strada interpoderale che veniva utilizzata da entrambi. G.V., autotrasportatore, ha imbracciato il fucile e ha esploso due colpi contro un operaio di 33 anni, mancandolo. E' successo in provincia di Imperia

Lite tra vicini rischia di finire in tragedia. Ieri un autotrasportatore di 61 anni originario di Cerda - ma abitante a Trucco, frazione di Ventimiglia, in provincia di Imperia - è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio per aver esploso due colpi di fucile contro un operaio edile di 33 anni, suo vicino di casa, durante una lite sulla proprietà di una strada interpoderale che veniva utilizzata da entrambi.

Tutto è iniziato quando l'autotrasportatore è passato per quella strada col furgone. Tra l'uomo e il suo vicino nasce subito una violenta discussione. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, l'arrestato è sceso dal mezzo imbracciando un Mossberg a pompa calibro 12 e ha esploso due colpi contro il rivale, che è riuscito però a scappare.

La distanza ha impedito ai pallini di raggiungere l'uomo. Alcuni vicini hanno allertato subito il 112, così i carabinieri hanno fermato l'autotrasportatore che nel frattempo aveva nascosto cartucce e fucile in casa. Positivo al guanto di paraffina, l'uomo ha confessato ed è stato arrestato anche per detenzione di arma clandestina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento