Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Fanno un buco per entrare in banca: sorpresi due ladri palermitani

Un 41enne e un 50enne sono stati fermati martedì sera a Milano con l'accusa di tentato furto aggravato. A bloccarli, in flagranza di reato, sono stati i poliziotti

La mascherina, anche se indossata in un modo alquanto singolare, poteva pure passare inoservata. Ma i guanti evidentemente proprio no. Due uomini - un 41enne e un 50enne, entrambi palermitani - sono stati arrestati martedì sera a Milano con l'accusa di tentato furto aggravato dopo aver cercato di entrare, a modo loro, in banca. 

A bloccarli, in flagranza di reato, sono stati i poliziotti del commissariato Scalo Romana, impegnati negli ultimi giorni in controlli nei parcheggi e nelle aree di sosta per prevenire i furti a bordo di auto. Durante il servizio, gli agenti hanno notato i due uomini che passeggiavano tra via Boifava e via dei Missaglia e si sono subito accorti che entrambi avevano la mascherina anti covid tirata fino all'altezza degli occhi e soprattutto che entrambi indossavano dei guanti neri. 

Insospettiti, i poliziotti li hanno seguiti e li hanno visti aprire un cancelletto per poi accedere su un balcone della banca che si trova proprio all'angolo, una filiale dell'Intesa San Paolo. Quando gli agenti sono intervenuti, i due avevano già rotto il collettore di areazione e la parte esterna del muro con l'obiettivo, evidente, di creare un varco per arrivare all'interno della struttura. Il direttore della banca, poi allertato dalle Volanti, ha confermato che da lì sarebbero arrivati agli sportelli al piano terra. Il 50enne, perquisito, è stato trovato con un auricolare e una ricetrasmittente, segno evidente che avrebbe fatto da palo. Il complice 41enne, invece, aveva uno zainetto con cacciaviti, forbici e torce.

Entrambi, stando a quanto appreso, sono vecchie conoscenze delle forze dell'ordine. Il più grande è uscito dal carcere a febbraio del 2020 e nel 2014 era stato arrestato dai carabinieri di Udine per una rapina in banca messa a segno con altri sei complici, tutti palermitani. Il più giovane, che ha anche precedenti per spaccio, era stato già fermato invece per un colpo alle Poste di Ponzano Magra.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fanno un buco per entrare in banca: sorpresi due ladri palermitani

PalermoToday è in caricamento