Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Politeama / Piazza Virgilio

Tentata truffa di pietre preziose Denunciati 2 pregiudicati

I fatti si stavano svolgendo a danno di un extracomunitario in piazza Virgilio. Addosso ai responsabili sono stati ritrovati un anello in metallo con una pietra brillante e 4 pietre tipo brillanti

piazza Virgilio

Il consolidato clichè della truffa delle pietre preziose realizzato dal finto squattrinato e dal fantomatico orafo è questa volta andato in scena in pieno centro ed a danno di un poco smaliziato cittadino extracomunitario. La sfortuna per due abili ed esperti truffatori del settore, ieri mattina, ha vestito i panni di una pattuglia di poliziotti della sezione “investigativa” presenti nella zona di piazza Virgilio.

I poliziotti hanno, infatti, notato i due soggetti ben conosciuti per il robusto fardello di precedenti specifici confabulare con un extracomunitario. E’ bastato osservare per pochi minuti lo strano conciliabolo perché i poliziotti intuissero come il cittadino straniero, dall’espressione stranita ed ingenua, incalzato dai due, non li avesse mai visti prima.

Immediato l’intervento degli agenti che fermavano i due uomini e li sottoponevano ad un controllo. Addosso a I. A. e G. A., truffatori palermitani 50enni, i poliziotti hanno ritrovato il “kit del truffatore di specie”: una lente di ingrandimento a scomparsa, un anello in metallo con una pietra brillante incastonata, quattro pietre tipo brillanti ed una custodia in similpelle.

Quando il cittadino straniero ha raccontato la sua versione dei fatti ai poliziotti. All’arrivo delle forze dell’ordine, infatti, i due complici avevano realizzato soltanto la prima parte della truffa: la vittima era stata avvicinata dapprima soltanto da uno dei due complici che si era spacciato per il Capitano di un’imbarcazione che, occasionalmente, aveva fatto scalo a Palermo. Spinto dalla necessità di reperire denaro l’uomo aveva fatto in tempo a mostrare delle pietre preziose in suo possesso che, certamente, senza l’arrivo dei poliziotti, avrebbe venduto alla vittima. La certificazione del valore delle pietre preziose, in realtà pietre di scarso valore, l’avrebbe fornita il complice pronto a spacciarsi per perito orafo capitato in zona per caso.

I due sono stati denunciati in stato di libertà. La polizia invita i cittadini a diffidare da proposte d’acquisto di monili ritenute  particolarmente vantaggiose e, per di più, formulate per strada e con modalità inusuali. Spesso, in questi casi, il facile guadagno coincide con il raggiro.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata truffa di pietre preziose Denunciati 2 pregiudicati

PalermoToday è in caricamento