Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Arenella-Vergine Maria / Via Simone Gulì

Tentata rapina all'Acquasanta, tabaccaio colpito in testa con il calcio di una pistola

E' successo in via Simone Gulì, a pochi passi dall'ingresso dei cantieri navali. Due banditi incappucciati hanno fatto irruzione nella tabaccheria ma il rivenditore ha reagito ed è stato aggredito. Sull'episodio indaga la polizia

Gli hanno puntato contro un’arma, l’hanno minacciato ma lui - un tabaccaio dell’Acquasanta - questa volta ha reagito ed è stato colpito alla testa con il calcio della pistola. Tentata rapina nella tarda mattinata di oggi, intorno alle 13, in una rivendita di tabacchi in via Simone Gulì, a pochi passi dall’ingresso dei cantieri navali.

Secondo una prima ricostruzione due uomini a volto coperto hanno fatto irruzione nella tabaccheria. Il rivenditore, nonostante la pistola puntata addosso, si è opposto ed è stato aggredito con violenza. La reazione ha mandato in fumo il piano della coppia di banditi che è stata costretta a fuggire a bordo di uno scooter Honda Sh in direzione dell’Arenella.

Sul posto sono intervenute le pattuglie dei carabinieri e le volanti di polizia. Il tabaccaio, che ha riportato una profonda ferita, è stato soccorso dai sanitari del 118 e portato a Villa Sofia per accertamenti. Gli investigatori hanno ascoltato il suo racconto e acquisito le immagini delle videocamere di sorveglianza per avviare le indagini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata rapina all'Acquasanta, tabaccaio colpito in testa con il calcio di una pistola

PalermoToday è in caricamento