Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Cruillas / Viale Michelangelo

Rapina il "Fortè" e poi assalta un negozio: arrestato sorvegliato speciale

Secondo la ricostruzione della polizia un 23enne pregiudicato ha prima messo a segno un colpo ai danni del supermercato di via del Berrettaro e poi ha preso di mira un negozio a poca distanza. Il secondo tentativo però è fallito

Foto archivio

Prima rapina un discount e poi "ci riprova" prendendo di mira un negozio a poca distanza. Deve rispondere di rapina aggravata e continuata in concorso e di violazione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno un ragazzo di 23 anni, L.D. arrestato dalla polizia in viale Michelangelo.

Gli agenti sono intervenuti per la segnalazione di una tentata rapina. Giunti sul posto, il personale ha raccontato che pochi minuti prima, un giovane (del quale fornivano una dettagliata descrizione) aveva minacciato con un coltello la cassiera cercando di farsi consegnare l'incasso. I colleghi della donna sono intervenuti mettendo in fuga il malvivente. I poliziotti, visionate le immagini registrate dal sistema di video sorveglianza, hanno individuato l'uomo e sono iniziate le ricerche.

Poco dopo è stata segnalata alla sala operativa una rapina messa a segno ai danni del supermercato “Fortè” in via Berrettaro. La descrizione fornita coincideva con quella del malvivente che aveva tentato l'assalto al negozio.

Il giovane è stato fermato tra viale Michelangelo e via Petrazzi e trovato in possesso di un sacchetto con 360 euro in banconote e monete ovvero quanto sparito poco prima dal Fortè. Denunciata un'altra persona, accusata di essere complice della sola rapina al supermercato. L.D. adesso è ai domiciliari, in attesa di essere giudicato per direttissima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina il "Fortè" e poi assalta un negozio: arrestato sorvegliato speciale

PalermoToday è in caricamento