Falsomiele, tentano di rapinare un corriere di latticini: un arresto, complice in fuga

Si sono spacciati per forze dell'ordine ma l'autotrasportatore non ha abboccato. Così gli hanno tagliato la strada, hanno aperto la cabina del camion e si sono fatti consegnare il denaro. Una volante della polizia che passava da via Emily Balch, a Falsomiele, ha fatto saltare il colpo

Spacciandosi per forze dell'ordine hanno intimato a un corriere di latticini di fermarsi per rapinarlo, ma l'uomo non è caduto nella trappola e grazie all'intervento della polizia il colpo è andato in fumo. Uno dei due malviventi è stato arrestato, il complice è riuscito a fuggire a bordo di uno scooter.

A finire in menette G.A., 37 anni, palermitano della Zisa. Purtroppo per lui, nel momento in cui - dopo aver tagliato la strada all'autosportatore per costringerlo a fermarsi - ha aperto la cabina del camion per farsi consegnare il denaro, da via Emily Balch, a Falsomiele, è passata una volante della polizia. Rapina sventata. La vittima è stata soccorsa e curata dai sanitari del 118. Indagini in corso per risalire all'identità del fuggitivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

Torna su
PalermoToday è in caricamento