Cronaca

Bagheria, pregiudicato in manette per tentata estorsione

L'uomo si è introdotto nei locali del bar bagherese per riscuotere il denaro dal titolare, il quale ha rifiutato la richiesta. Ricomponendo i tasselli, i carabinieri sono riusciti a risalire all'identità dell'uomo: un 48enne pregiudicato di Casteldaccia

In manette G.Z. (48 anni), pregiudicato di Casteldaccia

Pregiudicato tenta un'estorsione in un bar della provincia ma fallisce il colpo. E' finito in manette G.Z (48 anni), nullafacente e pregiudicato di Casteldaccia, dopo il tentativo di estorsioni ai danni del titolare del "Bar Garden" di Bagheria. Fondamentali le testimonianze dei clienti dell'esercizio commerciale e le videoregistrazioni acquisite.

Stando alle ricostruzioni delle forze dell'ordine, l'uomo è entrato nel locale chiedendo al titolare di consegnargli la somma in denaro di 500 euro, più altri 100 "per le famiglie di quelli arrestati, che dovevano campare pure". L'uomo si sarebbe introdotto nel bar con un giubbotto rosso, sotto il quale sembrava nascondere un coltello, chiedendo insistentemente il denaro.

Al rifiuto del commerciate, il quale rispose "di non avere i soldi nemmeno per i fornitori", l'estorsore avrebbe "dato di matto" lanciando oggetti in aria e sul bancone. Poi l'ulteriore minaccia: "tornerò per ritirare i soldi". Grazie alle telecamere di sicurezza ed alle dichiarazioni dei testimoni, i carabinieri della compagnia di Bagheria sono riusciti a ricondurre il tentativo estorsivo a G.Z., per il quale l'autorità giudiziaria ha disposto il trasporto presso il carcere Ucciardone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagheria, pregiudicato in manette per tentata estorsione

PalermoToday è in caricamento