menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quei cantieri infiniti: "Palermo città in prigione, Tecnis vattene"

Lavori fermi e commercianti al collasso. Il deputato alla Camera Riccardo Nuti attacca: "Nuovi guai per l'azienda, che ormai è in grossa difficoltà ovunque. Orlando non stia a guardare"

“I lavori sono fermi, la città soffre i commercianti sono con l'acqua alla gola. Il Comune non può stare a guardare, deve intervenire sulla Tecnis e pressare perché si faccia da parte”. Il M5S di Palermo torna ad accendere i riflettori sulla società che sta realizzando importanti opere pubbliche in città, di recente coinvolta in pesanti vicende giudiziarie.

“E' di ieri – afferma il deputato alla Camera Riccardo Nuti - la notizia che il commissario straordinario di Tecnis ha rescisso il contratto di appalto con Rfi per i lavori del raddoppio ferroviario Campello-Spoleto. Si apre là la possibilità al passaggio di mano dei lavori. Ci chiediamo cosa aspetta il sindaco Orlando a fare pressione perché ciò avvenga pure a Palermo, liberando la città di quella che sta diventando una prigione: i cantieri sono fermi, la città soffre e i commercianti agonizzano, in attesa del completamento di opere che non si sa se e quando potranno arrivare al capolinea”.

“Noi – continua Nuti – sull'azienda siamo stati facili profeti, ma non ci voleva molto. Ad aprile avevamo già evidenziato le troppe ombre che si proiettavano sulla società, sollecitando interventi. In precedenza ,prima delle ultime vicende giudiziarie, ci eravamo rivolti all'Anac e alla commissione antimafia per lavori fatti dalla Tecnis sulla Ragusa-Catania e a Palmi, mentre tutti giravano la testa dall'altro lato per non vedere quello che invece era sotto gli occhi di tutti. L'operato della Tecnis era infatti da censurare, come testimoniavano la vicenda del viadotto Scorciavacche, crollato dopo 10 giorni, e quella del cemento depotenziato al porto di Messina, solo per fare qualche esempio”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento