Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, il Teatrozeta contro il femminicidio

Il progetto di Liliana Sinagra, attrice impegnata nel sociale il collaborazione con il TeatroZeta di Termini Imerese

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne il TeatroZeta ha realizzato un video fotografico, un progetto di Liliana Sinagra, attrice impegnata nel sociale, che attraverso gli scatti della fotografa russa Olga Flaccomio sul palco del TeatroZeta di Termini Imerese in via Albergo Santa Lucia, vuole ricordare l'impegno sociale e civile del teatro. Il covid 19, nel corso di quest'anno ha assorbito tutte le energie incutendo timore, paura e ponendoci quotidianamente di fronte alla morte. Ma questa cruda realtà non deve far dimenticare gli altri virus mai debellati come la violenza di genere. Fino al 13 novembre sono stimati 60 casi di femminicidio, si sono spenti gli sguardi di madri, sorelle, amiche, compagne e bambine.

Gli attori e le attrici di questo teatro, la cui storia e direzione artistica è legata a Piero Macaluso, hanno prestato i volti e i corpi ad un progetto che oltre a trattare l’aspetto meramente fisico della violenza, mette in evidenza anche l’aspetto psicologico di questa piaga sociale, cercando di lanciare un messaggio di speranza e incoraggiando le donne che vivono questo dramma a trovare la forza di andare via per ricominciare una nuova vita. Nella seconda parte del video montato da Gaetano Rini e dalla stessa ideatrice del progetto, Liliana Sinagra, i volti degli attori si prestano al pubblico con un sorriso, come lo è stato quello dei volti ormai spenti o del carnefice o come quello di ogni essere umano che rispetta il suo prossimo a prescindere dal genere.

Ognuno con la propria identità dunque, tutti potenziali vittime o carnefici, tutti con il diritto di vivere la propria vita senza mai calpestare quella di un altro essere umano. In questo momento storico così difficile per la cultura e l’arte, questo progetto ha fatto in modo che gli attori raggiungessero gli spettatori grazie anche alla delicata sensibilità colta dallo scatto di una fotografa che ha condiviso da subito il progetto, le poche parole nel video sono servite per comunicare ciò che l’ideatrice ha pensato, un progetto quasi tutto al femminile  auspicando che un giorno non servirà più una giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Il progetto artistico è visionabile attraverso il canale Youtube del TeatroZeta e sulle pagine Facebook e profili Instagram e Twitter.

Torna su
PalermoToday è in caricamento