Teatro Massimo sold out per "Rigoletto" di John Turturro

In scena Maria Grazia Schiavo, applauditissima al debutto nel ruolo di Gilda. Accanto a lei il Rigoletto di George Petean e il Duca di Mantova del venticinquenne Ivan Ayon Rivas, chiamato a cantare alla prima per sostituire Giorgio Berrugi, ricoverato in ospedale

Foto Lannino

John Turturro ha portato in scena ieri al Teatro Massimo la sua prima regia di un'opera lirica: Rigoletto di Giuseppe Verdi. Sul podio Stefano Ranzani, in scena un cast in cui spiccava Maria Grazia Schiavo, applauditissima al debutto nel ruolo di Gilda. Accanto a lei il Rigoletto di George Petean e il Duca di Mantova del venticinquenne Ivan Ayon Rivas, chiamato a cantare alla prima per sostituire Giorgio Berrugi, ricoverato in ospedale.

Rose bianche e applausi per il Rigoletto di Turturro | Video

"Rigoletto - dice il regista e attore americano - racchiude bellezza e amore e speranze, oscurità e luce, sacrificio ed egoismo: tutti i contrasti dei sentimenti, la ricchezza di contraddizioni che sono proprio come la vita vera. Con Francesco Frigeri abbiamo lavorato moltissimo sulle scene per avere un risultato il più possibile spoglio, privo di barocchismi, sia nell'interpretazione che nella realizzazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le scene di Francesco Frigeri per Rigoletto infatti sono state interamente costruite nei laboratori di Brancaccio del Teatro Massimo; l'azione si colloca alla fine del XVIII secolo, in un palazzo rinascimentale in decadenza, cosi' come i costumi di Marco Piemontese e le luci di Alessandro Carletti descrivono una società debosciata fisicamente e moralmente, dove gli specchi offuscati, la nebbia e i costumi di colori cupi concorrono a mettere in risalto il candore di Gilda, unico elemento di purezza, poi progressivamente macchiato dal rosso della passione e del sangue, in un paesaggio livido che ricrea le nebbie della pianura padana. A completare il team creativo Cecilia Ligorio, coordinatrice del progetto registico, Benedetto Sicca, regista collaboratore, e Giuseppe Bonanno che cura le coreografie. Lo spettacolo, dopo il debutto palermitano, viaggerà in Italia, in Cina e in Belgio: si tratta infatti di una coproduzione con il Teatro Regio di Torino, la Shaanxi Opera House e l'Opèra di Liegi.

L’esordio operistico di John Turturro: "'Rigoletto’ tra decadenza, crolli e maledizioni“

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento