rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Piazza verdi Teatro Massimo

Il corpo di ballo del Teatro Massimo riceve il premio Tersicore

Il riconoscimento per lo spettacolo “Omaggio a Martha Graham”. Per il sovrintendente Francesco Giambrone “è un riconoscimento importante, ulteriore conferma della necessità di mantenere e di rilanciare il corpo di ballo"

È lo spettacolo che ha segnato, in un secolo di storia della Martha Graham Dance Company, la prima “unione” sulla scena tra la grande compagnia statunitense e un altro corpo di Ballo, quello del Teatro Massimo di Palermo. Ora arriva un importante riconoscimento per  l’“Omaggio a Martha Graham” andato in scena con successo a novemnre. Il corpo di ballo del Teatro Massimo riceverà a Roma il premio Tersicore, sezione  “progetti speciali”, organizzato dalla Lega italiana Danza. A ritirarlo sarà il coordinatore Marco Bellone, durante un galà alla Fiera di Roma organizzato al termine di una rassegna che ha ospitato tra gli altri Svetlana Zakharova, Iana Salenko, Lucia Lacarra, il Royal New Zealand Ballet.

La scelta dei premiati è stata affidata a una giuria di competenza e di prestigio internazionale:  Annalea Antolini (Romaeuropa/Fondazione Teatro dell’Opera), Francesca Bernabini (presidente di Federdanza Agis e direttrice di Danzaeffebi), Daniele Cipriani (Daniele Cipriani Entertainment), Clarissa Mucci (Accademia nazionale di danza), Valerio Toniolo (amministratore delegato dell’Auditorium Conciliazione e presidente della Commissione Musica del ministero dei Beni e   delle Attività Culturali).

Per il sovrintendente Francesco Giambrone “è un riconoscimento importante per il nostro Teatro,  che ci dà ulteriore conferma della necessità di mantenere e di rilanciare il corpo di Bballo del Teatro, in controtendenza con la maggior parte delle Fondazioni liriche italiane. Un lavoro importante,  quello svolto finora, che adesso sarà ulteriormente rafforzato dall’arrivo di Fabrizio Monteverde, coreografo residente per il 2016 ed esponente importante della coreografia d’autore italiana. Abbiamo infatti scelto di avere al Teatro Massimo un coreografo residente che cambia ogni anno”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il corpo di ballo del Teatro Massimo riceve il premio Tersicore

PalermoToday è in caricamento