rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Roma

Sospeso lo sciopero: sì allo spettacolo di Emma Dante al Teatro Biondo

I lavoratori, in stato di agitazione da giorni, hanno deciso di sospendere "momentaneamente" lo sciopero e hanno chiesto al sindaco Leoluca Orlando "l'apertura immediata di un tavolo istituzionale al fine di superare le problematiche evidenziate"

Sospiro di sollievo: sì allo spettacolo di Emma Dante al Teatro Biondo. I lavoratori, in stato di agitazione da giorni, hanno deciso di sospendere "momentaneamente" lo sciopero e hanno chiesto al sindaco Leoluca Orlando "l'apertura immediata di un tavolo istituzionale al fine di superare le problematiche evidenziate". "Dopo tre giorni di sciopero -  si legge in una nota - i lavoratori del Teatro Biondo riuniti in Assemblea, hanno appreso che il Sindaco ha garantito la disponibilità delle risorse economiche, attraverso l'utilizzo del fondo di riserva".

"Sciopero sospeso", recita la pagina Facebook del Teatro Biondo. Le repliche dello spettacolo "Verso Medea" di Emma Dante riprenderanno così a partire da domani. Gli abbonati e i possessori di biglietto che hanno perso lo spettacolo nelle giornate di sciopero, potranno recuperarlo seguendo queste istruzioni

Nei giorni scorsi i lavoratori avevano evidenziato "la drammaticità e l'assenza di una politica culturale per il Biondo: incertezza degli stipendi dopo il taglio già attuato da un anno, e incertezza sui fondi regionali, comunali e provinciali". Le organizzazioni sindacali adesso "sottolineano che nessuno sta difendendo dei privilegi e che l'azione di protesta si è resa necessaria a seguito delle affermazioni della direzione, la quale ha comunicato che già da gennaio il Teatro non sarà nelle condizioni di erogare gli stipendi".

"Da parecchi mesi - dicono i sindacati - i lavoratori stanno chiedendo il ripristino dell'integrativo aziendale, quale strumento essenziale dell'organizzazione del lavoro, un progetto culturale pluriennale sostenuto da certezze di risorse, un piano di formazione per riqualificare il personale e introdurre le moderne tecnologie, infine, ma non per questo meno importante la fondamentale collaborazione tra i Teatri Siciliani in grado di attivare un sistemare di rete. Tutto quanto esposto è evidente che non può rappresentare nessuna forma di privilegio".

"Apprendiamo - commentano il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore alla Cultura, Andrea Cusumano - della cancellazione dello sciopero indetto al Teatro Biondo convinti che la decisione, certamente responsabile, vada a vantaggio del Teatro, del suo pubblico, dei lavoratori e degli artisti. A seguito dell’approvazione del Bilancio, come sempre anticipato dalla Amministrazione comunale, si sono immediatamente avviate le procedure per la liquidazione delle somme già stanziate. Le ulteriori risorse necessarie verranno individuate nei prossimi giorni, come già più volte comunicato. L’amministrazione Comunale ha fatto la sua parte e mantiene responsabilmente la propria linea, forte del proprio impegno nel tutelare la massima istituzione teatrale della città. Restiamo vigili e certi - con il concorso di tutti - che il tran-tran mediatico degli ultimi giorni non debba essere strumentalizzato per restaurare privilegi che, ribadiamo, non intendiamo in alcun modo avallare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospeso lo sciopero: sì allo spettacolo di Emma Dante al Teatro Biondo

PalermoToday è in caricamento