menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La tartaruga ferita - Foto Di Francesco Tocco

La tartaruga ferita - Foto Di Francesco Tocco

Carini, Caretta Caretta ferita si spiaggia a Villagrazia: tartaruga salvata dalla Capitaneria

Ha circa 25 anni ed è ferita sul carapace, presumibilmente a causa di un colpo di elica. L'animale, dopo aver ricevuto le prime cure a Terrasini, è stato trasferito all'istituto Zooprofilattico

Una tartaruga Caretta Caretta ieri pomeriggio si è spiaggiata a Villagrazia di Carini. Ha circa 25 anni ed è ferita sul carapace, presumibilmente a causa di un colpo di elica. L'animale è stato salvato dalla Capitaneria di porto di Terrasini, intervenuta prontamente subito dopo essere stata avvisata dell'accaduto. Adesso si trova all'istituto Zooprofilattico di Palermo.

La tartaruga, prima di essere trasferita all'istituto Zooprofilattico di Palermo, ha ricevuto le prime cure a Terrasini. Gli uomini della Capitaneria si sono occupati di lei fino all'arrivo del veterinario Paolo Arena, contattato dal Wwf, che l'ha portata nella propria clinica per una prima visita. "La sfortunata tartaruga - spiega Pietro Ciulla, presidente Wwf della Sicilia Nord Occidentale - è una femmina adulta, non presenta targhette e ha una lesione importante e completa del carapace con parziale compromissione ipsilaterale dei polmoni. La lesione è vecchia di giorni, probabilmente causata dalle eliche di motori marini. Lo stato di nutrizione nonostante tutto è discreto. Il Wwf ringrazia tutti i soci e i simpatizzanti che si sono prontamente mobilitati, in particolare la Guardia Costiera di Terrasini. Seguiremo l’iter e l’evoluzione della povera Caretta Caretta e ci auguriamo al più presto il suo rilascio in mare".

A documentare il ritrovamento della tartaruga in pericolo di vita (realizzando foto e video) è stato Francesco Tocco, l'amico del mare, nemico della spazzatura che si diletta a ripulire le acque della costa tra Cinisi e Terrasini, conosciuto come "Ciccio Kayak". "Voglio ringraziare di cuore la Capitaneria di porto di Terrasini - afferma Tocco -, quindi gli uomini del comandante Stefano Lamanna. Ti aspettiamo non mollare". Tocco lancia poi un appello rivolto a tutti: "Dobbiamo essere più responsabili e rispettosi di ogni essere vivente che, insieme a noi, vive nell'unico paradiso che conosceremo". Come tutti, anche "Ciccio Kayak" si augura che l'animale torni presto in mare, "magari nella spiaggia Magaggiari di Cinisi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento