Cronaca

Tari 2021, avvisi di pagamento a ridosso della scadenza: Federconsumatori chiede proroga 

Il termine al momento è fissato per il primo giugno ma solo in questi giorni tanti palermitani stanno ricevendo le comunicazioni. Il presidente Lillo Vizzini: "Decisione di prorogare la scadenza inevitabile"

Il pagamento della prima rata Tari 2021 scadrà il 1 giugno 2021 ma tanti palerminati solo in questi giorni stanno ricevendo gli avvisi di pagamento. A dirlo è Federconsumatori che sta ricevendo tantissime telefonate. “Ci sono cittadini - sostiene Lillo Vizzini, presidente di Federconsumatori Palermo - che stanno ricevendo gli avvisi di pagamento proprio questa settimana, a ridosso della data di scadenza. Data che, peraltro, coincide con  il consueto assembramento mensile degli uffici postali, per il pagamento delle pensioni. Di questo passo, è probabile - continua Vizzini - che ci saranno cittadini che riceveranno gli avvisi già scaduti”.

L'associazione, anche alla luce dell'invio degli avvisi a ridosso della scadenza, chiede all'Amministrazione una proroga dei tempi. “In questi giorni -  conclude Vizzini - ci era sembrato di percepire l'intenzione dell’Amministrazione comunale di rinviare la data per il pagamento della prima rata della Tari, proprio per venire incontro alle famiglie in sofferenza per il lungo protrarsi della pandemia. Ritengo che, alla luce della scadenza a ridosso degli avvisi, la decisione di prorogarne la scadenza sia assolutamente inevitabile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tari 2021, avvisi di pagamento a ridosso della scadenza: Federconsumatori chiede proroga 

PalermoToday è in caricamento