Targa per Peppino Impastato vandalizzata al Cep: "Al suo posto cento copie"

Ad annunciarne l'installazione è il Comune di Palermo: "Simboleggiano i famosi 100 passi che separavano la casa del militante antimafia da quella del boss Badalamenti". La manifestazione, in programma giovedì, è organizzata dalla Sesta circoscrizione

L'inaugurazione della targa, poi vandalizzata

Uno, due, tre, cento targhe in ricordo di Peppino Impastato. Saranno installate nella villetta del Cep dove lo scorso 18 giugno - appena 24 ore dopo l'inaugurazione - è stato vandalizzato il monumento commemorativo dedicato al militante di Decromazia Proletaria che ha combattuto la mafia da dentro. La manifestazione, organizzata dalla Sesta circoscrizione, si terrà giovedì mattina, alle 11. "Cento copie della stessa targa saranno posizionate attorno al giardino - fa sapere il Comune di Palermo - a simboleggiare i famosi 100 passi che dividevano la casa di Peppino da quella del boss Tano Badalamenti, mandante del suo assassinio". 

Per l'occasione, saranno presenti alcuni membri della Terza commissione consiliare, che ha donato la targa, dell'istituto Saladino, dell'associazione San Giovanni Apostolo, del comitato educativo della Sesta circoscrizione. Non mancherà il supporto della polizia municipale e del commissariato di polizia Zisa. All'evento parteciperà anche il coro delle voci bianche del Teatro Massimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento