Cronaca

Targhe bulgare (sospette) sulle Madonie: scatta sequestro di auto

I controlli sono effettuati dalla polizia di Cefalù: "Si tratta di targhe non in regola con le norme sulla circolazione stradale. Il numero di telaio sarebbe stato alterato per eludere la provenienza delle auto"

Controlli a valanga della polizia di Cefalù nelle strade madonite. Nell’ambito di alcuni servizi effettuati per contrastare le irregolarità alla circolazione le volanti del commissariato hanno rilevato alcune infrazioni tra cui la mancanza di assicurazione. "I controlli di questi giorni - hanno spiegato dalla polizia di Cefalù - stanno anche riguardando automobilisti che circolano sul territorio madonita con targhe bulgare non in regola con le norme sulla circolazione stradale. Si sta procedendo al sequestro dei mezzi il cui numero di telaio sarebbe stato alterato per eludere la loro provenienza".

La sezione Volanti - fanno sapere - inoltre è impegnata in questi giorni nel ritiro di patenti di guida per scadenza di validità. "Spesso infatti - dicono dalla polizia - persone di una certa età non verificano la data di scadenza del titolo di guida, con gravi ripercussioni sulla circolazione stradale e la prevenzione dei relativi infortuni".

Nell'ambito di un'altra operazione l’ufficio controllo del territorio del commissariato cefaludese ha anche proceduto al deferimento alla prefettura di due giovani che sono stati sorpresi con sette grammi di sostanza stupefacente destinata a uso personale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Targhe bulgare (sospette) sulle Madonie: scatta sequestro di auto

PalermoToday è in caricamento