Salvò dalla deportazione numerosi ebrei, targa nel Giardino dei Giusti per Caronia

Declassato al ruolo di docente di di malattie infettive, salvò decine di vite umane: i persecutori non si avvicinavano al reparto. La cerimonia in suo ricordo si è tenuta in via Alloro, in occasione della Giornata europea dei giusti

Una targa nel Giardino dei Giusti di via Alloro in ricordo del pediatra Giuseppe Caronia. La cerimonia di scopertura si è tenuta questa mattina in occasione della Giornata europea dei giusti. "Perseguitato dal fascismo - afferma il sindaco Orlando - Caronia venne declassato dal ruolo di professore universitario di pediatria, la sua passione, al ruolo di docente di malattie infettive, che diventò un settore strategico per salvare decine e decine di vite umane perseguitate dal nazifascismo. I persecutori non si avvicinavano, per paura delle malattie infettive, al reparto che dunque divenne un luogo di salvezza per tante persone”.

Caronia fu rettore dell'Università di Roma e membro dell’Assemblea Costituente. Durante l'occupazione nazista di Roma ricoverò, nei sotterranei del reparto di malattie infettive da lui diretto, numerosi ebrei e perseguitati politici e, per questo, nel 1998 venne insignito dell'onorificenza di "Giusto tra le Nazioni". "Il professore - continua il sindaco - viene ricordato come Giusto tra le Nazioni con un albero piantato a Gerusalemme ed oggi con una targa che lo ricorda nel Giardino dei Giusti che l’amministrazione comunale cura, nel cuore del centro storico, per fare memoria della tragedia della Shoah".  

Presenti alla cerimonia, oltre ai parenti del pediatra, una rappresentanza dell’amministrazione di San Cipirello, suo paese natale ed i familiari di Giacomo Sonnino, tra le persone salvate dal professor Caronia. “Voglio ancora una volta ringraziare – conclude Orlando – Evelyne Aouate e l’Istituto di studi ebraici, che accompagna l’amministrazione comunale in un percorso pluriennale che costituisce parte della coscienza e del cambio culturale di questa città”. Nel pomeriggio, alcuni documenti su Giuseppe Caronia, provenienti dall'archivio privato del professor Eugenio Sonnino, sono stati consegnati all'Archivio storico di Palermo. Domani, mercoledì 7 marzo, alle 10, nella Sala De Seta ai Cantieri Culturali alla Zisa, sarà proiettato per gli studenti il video "Storie di Giusti, Interviste e testimonianze". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli spostamenti della turista bergamasca: "Ha girato per Palermo, indagini su dove è stata"

  • Coronavirus, primo caso a Palermo: turista di Bergamo è positiva

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Coronavirus a Palermo, i contagiati tra i turisti bergamaschi salgono a tre

  • Coronavirus, Musumeci: "Sospensione lezioni nelle scuole di Palermo e provincia"

  • Incidente in autostrada a Tommaso Natale, morto un automobilista

Torna su
PalermoToday è in caricamento