Cronaca

Movida, il Tar boccia il ricorso degli esercenti: regolamento del Comune resta operativo

I giudici amministrativi hanno respinto l'impugnazione dell'associazione Vivo Civile, sul quale si era espresso il Cga lo scorso giugno. Robotti: "Non vogliamo ostacolare le attività, ma servono soglie ben precise in termini di decibel"

Bocciato dal Tar il ricorso presentato da alcuni locali contro col regolamento sulla movida. A darne notizia il presidente di Vivo Civile, Marcello Robotti, che ha riunito nella sua associazione gli esercenti che si sentivano penalizzati dal provvedimento dell’Amministrazione sul quale il Cga, con sentenza depositata il 17 giugno 2016, aveva accolto parzialmente il ricorso trovando fondate alcune rimostranze relative all’articolo 6 (“Indicazioni operative e divieti in materia acustica”) e la successiva richiesta di sospensiva.

"Il Tar - spiega a PalermoToday Robotti - ha bocciato non solo noi ma anche il Cga, che ci aveva dato ragione su un punto fondamentale rigaurdante la musica. Non vogliamo creare ostacoli senza senso alle attività, ma bisogna stabilire una soglia ben precisa in termini di decibel e altri parametri. Hanno considerato operativo il piano di zonizzazione acustica che, per quanto ne sappia io, è fermo in commissione e non è mai arrivato in Aula. L’approvazione del regolamento risultava subordinata all’approvazione, entro sei mesi, del Piano”.

Un emendamento proposto dal consigliere Giulio Tantillo prevedeva però che dopo l'approvazione del Piano da parte del Consiglio, anche il regolamento avrebbe dovuto superare la votazione in Aula. Ma il "parlamento" palermitano non è mai tornato sull'argomento. La bocciatura del Cga, però, aveva lasciato integra l’impostazione del provvedimento con cui l’Amministrazione aveva deciso di regolare l’intrattenimento nei locali notturni, rinviando il tutto nuovamente al Tar. Ma la "guerra ai decibel" del Comune potrebbe non essere arrivata all’ultimo capitolo. “Aspettiamo di conoscere il dispositivo della sentenza - conclude Robotti - per decidere se proporre un nuovo ricorso al Cga o andare a un livello superiore”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, il Tar boccia il ricorso degli esercenti: regolamento del Comune resta operativo

PalermoToday è in caricamento