Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Zisa

Caccia al "killer dei gatti", l'Aidaa mette una taglia da 10 mila euro

E' l'ultima idea dell'Associazione italiana per la difesa degli animali e dell'ambiente dopo il ritrovamento di un gattino sgozzato e seviziato. Il presidente Croce: "Va assicurato alla giustizia e rinchiuso in carcere per dieci anni"

L'associazione animalista mette una taglia sul "killer dei gatti" (foto archivio)

Una taglia da 10 mila euro a chi troverà il "killer dei gatti". Dopo aver trovato in una cuccia di plastica un cucciolo di felino torturato e ucciso, la responsabile dell'Aida Rosalba Rabboni ha presentato formale denuncia al commissariato di via Noce per fermare lo scempio che va avanti già dallo scorso febbraio, da quando sono stati trovati cinque gatti ammazzati tra vicolo Zisa e via Ida da Castelluccio.

Non trovando altre soluzioni, l'associazione italiana di difesa degli animali ha pensato di mettere una taglia sulla testa di colui il quale si è "divertito" a seviziare numerosi gattini. L'ultimo raccapricciante ritrovamento è avvenuto ieri, quando Rosalba Rabboni ha scoperto in una cuccetta un gattino ucciso da pochi giorni: aveva la gola squarciata e l'ano sfondato da una canna di bambù.

"Non possiamo accettare che succedano queste cose - ha dichiarato sul blog dell'associazione il presidente dell'Aidaa, Lorenzo Croce - per questo abbiamo deciso di mettere una taglia di 10.000 euro sulla testa del bastardo torturatore assassino di gatti che opera in quella zona. Non avremo pace finché non lo avremo trovato e assicurato alla giustizia. Uno che compie simili atti come tagliare a fette dei gattini deve essere richiuso all'Ucciardone e la chiave buttata via per almeno dieci anni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia al "killer dei gatti", l'Aidaa mette una taglia da 10 mila euro

PalermoToday è in caricamento