Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Roma

Tagli al Teatro Biondo, fiaccolata di protesta dei dipendenti

Sforbiciate del 40 per cento sugli stipendi: i lavoratori dell'ente non ci stanno. Si sono radunati in via Roma e si sono diretti a Palazzo d'Orleans, sede della presidenza della Regione. Fissato un incontro tra i sindacati e il direttore artistico del teatro

Una fiaccolata per protestare contro il taglio del 40 per cento degli stipendi. Protestano i 44 dipendenti del teatro Biondo. Ieri sera i lavoratori dell'ente hanno organizzato un corteo. Si sono radunati in via Roma, poi - passando da corso Vittorio Emanuele - si sono diretti a Palazzo d'Orleans, sede della presidenza della Regione. Oggi è in programma un incontro tra i sindacati e il direttore artistico del teatro, Roberto Alajmo. Per domani i sindacati hanno proclamato lo sciopero delle maestranze. L'ente avrebbe un deficit patrimoniale di 2,4 milioni.

Hanno partecipato alla fiaccolata, insieme ai dipendenti del Teatro Biondo, anche i consiglieri comunali di Italia dei Valori, Paolo Caracausi e Filippo Occhipinti. “Restiamo al fianco dei lavoratori che da anni ormai pagano, sempre e solo loro, l’incapacità di rilanciare una realtà cittadina che ha contribuito a diffondere la cultura a Palermo - dicono Caracausi e Occhipinti -. I tagli delle buste paga e le incertezze sul futuro sono inaccettabili per un teatro che dovrebbe essere riconosciuto come di importanza nazionale. Visto il contributo significativo, 1,75 milioni di euro, che il Comune stanzia ogni anno, chiederemo una convocazione straordinaria in Consiglio Comunale, anche utilizzando lo strumento dell’auto-convocazione, dei soci proprietari, ovvero Regione, Comune e Fondazione. Ci dovranno spiegare cosa intendono fare per il futuro del teatro e dei lavoratori”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli al Teatro Biondo, fiaccolata di protesta dei dipendenti

PalermoToday è in caricamento