Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Tagli all’Amat, Figuccia: “Ventidue milioni in meno in sei anni”

Il consigliere comunale di Forza Italia ha fatto i “conti in tasca” a Comune e Regione, sottolineando come i fondi erogati all’azienda che gestisce il trasporto pubblico diventino sempre più esigui. “Pare che la Regione voglia tagliare altri 7,5 milioni”

Se Amat fallirà sarà colpa del Comune e della Regione. Lo ha dichiarato il consigliere Angelo Figuccia (Forza Italia) che ha denunciato la delicata situazione economica dell’azienda che gestisce il servizio di trasporto pubblico a Palermo: “Sono oltre 22 milioni e mezzo di euro le risorse finanziarie che, dal 2009 ad oggi, sono state tagliate all'Amat, con la conseguenza che adesso l'azienda di via Roccazzo è sull'orlo del fallimento".

Il consigliere comunale, sulla scorta del servizio reso agli utenti, ha deciso di fare due conti: “Se appena 10 anni fa l'Amat poteva contare su circa 85 milioni di euro da Comune e Regione, nel corso di questi anni le casse di via Roccazzo hanno dovuto fare i conti con tagli sempre più pesanti. Nel 2009, l'amministrazione comunale tagliò 10 milioni di euro fino ad allora erogati per gli abbonamenti dedicati alle categorie protette ed alle fasce sociali più deboli come anziani, disabili, indigenti".

Angelo-Figuccia-300x200-2Ma la “spending review” non è finita lì. ”Nel 2012 - prosegue Figuccia (nella foto a destra) - fu la volta della Regione a decurtare altri 10 milioni di euro. Lo scorso anno, il governo Crocetta decise di tagliare un ulteriore 6 per cento, pari a circa 2,4 milioni di euro. Come se non bastasse, secondo alcune indiscrezioni provenienti da Palazzo d'Orleans, quest'anno la Regione sarebbe intenzionata a togliere dai finanziamenti erogati all'Amat altri 7,5 milioni, pari a circa il 20 per cento".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli all’Amat, Figuccia: “Ventidue milioni in meno in sei anni”

PalermoToday è in caricamento