In un supermercato Decò il primo angolo dedicato ai produttori di Addiopizzo

Finora la merce "pizzo free" era disponibile solo online. Adesso nasce uno spazio dedicato nell'attività di corso Finocchiaro aprile. Il titolare: "Condividiamo in pieno i valori rappresentati da comitato antiracket"

Da settembre il supermarket Decò di corso Finocchiaro Aprile accoglie nei suoi locali un angolo per i produttori siciliani della rete antiracket con AddiopizzoStore, il progetto che fino ad oggi ha promosso i prodotti pizzo-free online e adesso, grazie a questa novità, ha uno spazio fisico che vuole essere un punto di riferimento per i palermitani.

Si tratta di aziende siciliane di produzione artigianale, biologica, fair-trade, cooperative sociali di economia carceraria e per l’inclusione lavorativa di persone che si trovano in condizioni svantaggiate: MadreterraCaffè, Dolci Evasioni, Cooperativa agricola Valdibella, Azienda biologica Bosco Falconeria, Pasticceria Scimeca, Pastificio Bia, Cotti in Fragranza, Olio Carbonia.

Realtà produttive unite dalla stessa visione di una Sicilia libera dal pizzo e dai condizionamenti criminali per sostenere il consumo critico e reti di economia virtuosa e solidale. Produttori che promuovono politiche aziendali che pongono al centro il rispetto del lavoro, con diverse sensibilità che li portano ad avere un'attenzione particolare ai temi dell’ambiente, dell’inclusione sociale, della qualità e della biodiversità.

Sulla stessa scia Antonello Di Liberto con il suo supermercato e che rappresenta la terza generazione: "Innovare e rinnovare, mantenendo inalterati i livelli occupazionali e standard qualitativi elevati sono la nostra mission. Condividiamo in pieno i valori rappresentati da Addiopizzo e da queste realtà produttive che fanno parte anche della nostra tradizione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento