Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Politeama / Via Camillo Benso Conte di Cavour, 32

Vertenza Fortè, in 500 a rischio disoccupazione: "Vogliamo solo lavorare"

Sit in dei lavoratori dei supermercati davanti alla Prefettura. Sinalp Sicilia e Usi Palermo: "Centinaia di padri di famiglia già da tempo vivono una condizione di assoluta incertezza per il loro futuro"

Natale amaro per i dipendenti dei supermercati Fortè. In 500 rischiano di perdere il lavoro e stamani lavoratori e rappresentanti sindacali hanno dato vita a un sit davanti alla Prefettura. "Si consuma il dramma, tutto siciliano, della sconfitta del diritto al lavoro e alla sopravvivenza dei nostri cittadini in questa terra sempre più dura e ingrata - dicono Sinalp Sicilia e Usi Palermo -. La vicenda Fortè continua a rotolare verso il baratro della disfatta e peggio, dell'abbandono al loro destinodi circa 500 dipendenti, di circa 500 padri di famiglia che già da tempo vivono una condizione di assoluta incertezza per il loro futuro".

Un rappresentante del prefetto ha ricevuto una delegazione di lavoratori e, secondo quanto reso noto dai sindacati "la Prefettura ha dato il suo pieno sostegno in difesa delle ragioni dei lavoratori e ha promesso di intercedere positivamente verso le istituzioni statali interessate affinchè si possa perfezionale la cessione del ramo d'azienda senza perdere alcun posto di lavoro".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Fortè, in 500 a rischio disoccupazione: "Vogliamo solo lavorare"

PalermoToday è in caricamento