Vertenza Fortè, in 500 a rischio disoccupazione: "Vogliamo solo lavorare"

Sit in dei lavoratori dei supermercati davanti alla Prefettura. Sinalp Sicilia e Usi Palermo: "Centinaia di padri di famiglia già da tempo vivono una condizione di assoluta incertezza per il loro futuro"

Natale amaro per i dipendenti dei supermercati Fortè. In 500 rischiano di perdere il lavoro e stamani lavoratori e rappresentanti sindacali hanno dato vita a un sit davanti alla Prefettura. "Si consuma il dramma, tutto siciliano, della sconfitta del diritto al lavoro e alla sopravvivenza dei nostri cittadini in questa terra sempre più dura e ingrata - dicono Sinalp Sicilia e Usi Palermo -. La vicenda Fortè continua a rotolare verso il baratro della disfatta e peggio, dell'abbandono al loro destinodi circa 500 dipendenti, di circa 500 padri di famiglia che già da tempo vivono una condizione di assoluta incertezza per il loro futuro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un rappresentante del prefetto ha ricevuto una delegazione di lavoratori e, secondo quanto reso noto dai sindacati "la Prefettura ha dato il suo pieno sostegno in difesa delle ragioni dei lavoratori e ha promesso di intercedere positivamente verso le istituzioni statali interessate affinchè si possa perfezionale la cessione del ramo d'azienda senza perdere alcun posto di lavoro".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

  • Sedici anni senza la voce sublime di Giuni Russo, ma a Palermo neanche una via per ricordarla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento