rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Monreale

Suicidio a Monreale: imprenditore schiacciato dai debiti si spara

Il titolare di una bottega di alimentari ha lasciato una lettera ai familiari per spiegare le ragioni del gesto estremo: una pesante cartella esattoriale ricevuta da Equitalia

Imprenditore schiacciato dai debiti si toglie la vita con un colpo di pistola. E' accaduto a Monreale dove il titolare di un'attività commerciale, che opera nel settore dell'alimentazione, si è suicidato stamattina intorno alle 9 sparandosi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i soccorritori del 118, ma per lui non c'era più nulla da fare.

L'imprenditore – secondo le prime indiscrezioni – avrebbe affidato a una lettera recapitata ai familiari i suoi pensieri e il suo stato d'animo. Non riusciva più a sopportare il peso della cartella esattoriale inviatagli da Equitalia con un importo di diverse migliaia di euro. Stamattina, quindi, è sceso in strada con un revolver e ha premuto il grilletto. Ancora da ricostruire l'esatta dinamica di quanto accaduto.

In via San Martino, dove il corpo dell'uomo è rimasto a lungo sull'asfalto, sono intervenuti anche il medico legale e il magistrato. L'episodio ricorda quanto successo nel novembre 2016 a Villabate, quando un assicuratore si sparò in auto. A febbraio dello stesso anno si è consumata un'altra tragedia legata al lavoro: un 54enne si è dato fuoco all'interno della sua auto dopo aver perso il lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicidio a Monreale: imprenditore schiacciato dai debiti si spara

PalermoToday è in caricamento