menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ucciardone, detenuto si suicida impiccandosi con un lenzuolo

E' successo stamattina. Si chiamava Giuseppe Pizzo ed era imputato per l'omicidio di una prostituta. Nei prossimi giorni sarebbe stato giudicato con il rito abbreviato. Trovato in fin di vita: inutili i soccorsi

Tragedia al carcere Ucciardone. Stamattina un detenuto si è suicidato impiccandosi con un lenzuolo attaccato alla parte alta delle sbarre della finestra della sua cella. L’uomo si chiamava Giuseppe Pizzo ed era imputato per l'omicidio di una prostituta, fatto per il quale doveva essere giudicato nei prossimi giorni con il rito abbreviato.

L'uomo, 58 anni originario di Belmonte Mezzagno, era stato arrestato a maggio dai carabinieri dopo che ill corpo di Nike Favour Adekunle, nigeriana di 21 anni, fu ritrovato carbonizzato in contrada Marraffa, nelle campagne di Misilmeri (GUARDA IL VIDEO).

A fare la macabra scoperta sono stati gli agenti di polizia penitenziaria che hanno trovato Pizzo in fin di vita. Inutili i soccorsi dei medici: per il detenuto non c’è stato nulla da fare.

"E' l'ennesima triste notizia che di troviamo a commentare - dice Donato Capece, segretario generale del sindacato autonomo polizia penitenziaria Sappe - Abbiamo anche in altre analoghe situazione che il suicidio in carcere è sempre - oltre che una tragedia personale - una sconfitta per lo Stato"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento