menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Boom di suicidi: numero verde per aiutare gli imprenditori palermitani in crisi

Negli ultimi dodici mesi solo a Palermo ben 12.500 imprese e 2.119 artigiani hanno chiuso i battenti. Per dare una mano a chi è in difficoltà l’Ordine degli Psicologi della Regione ha deciso di fornire servizi di sostegno attivando un numero verde gratuito

L’Osservatorio suicidi per crisi economica Link Lab vede la Sicilia attestarsi al secondo posto per numero di tentativi di suicidio, registrandone un raddoppiamento dal primo semestre 2014 (6.3%) al corrispondente semestre 2015 (12.7%). I dati parlano chiaro: a fronte del generale miglioramento dell’economia rilevato in Italia, i numeri forniti dall’Inps a giugno 2015 evidenziano il drammatico perdurare della crisi economica in Sicilia, dove solo a Palermo ben 12.500 imprese e 2119 artigiani hanno chiuso i battenti negli ultimi dodici mesi.

Alla luce di questo drammatico scenario, l’Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana, presieduto da Fulvio Giardina, ha promosso il progetto “Approdo sicuro: Sos imprenditori nel mare della crisi”, che si propone di fornire, attraverso l’attivazione sperimentale del numero verde gratuito 800 91 3308, un contributo utile agli imprenditori in difficoltà, accogliendo in modo specialistico la domanda d’aiuto e sostenendo attivamente l’utente indirizzandolo verso una Rete di risorse territoriali di supporto.

"Attraverso la sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa tra il presidente siciliano dell’Ordine degli Psicologi e i presidenti delle associazioni di categoria e volontariato palermitane - si legge in una nota - si è riusciti ad attivare una rete integrata di servizi a sostegno degli imprenditori vittime della crisi economica. Il progetto “Approdo sicuro” è un intervento ­pilota, sperimentato per la prima volta in Sicilia, nato dall’esigenza di fornire un sostegno agli imprenditori di Palermo e provincia che esprimono un’emergenza problematica connessa all’attività lavorativa. Appare centrale l’idea innovativa, secondo cui l’utente viene accompagnato dagli psicologi verso l’assunzione di una responsabilità attiva delle questioni critiche espresse e lo aiuta a delineare ed a gestire costruttivamente un piano progettuale, in base al quale si individuano ed attivano strategicamente le risorse territoriali più appropriate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento