rotate-mobile
Cronaca

Sub pesca di notte in mare, riaffiora e trova i carabinieri: multa di mille euro

Pizzicato un palermitano a Santo Stefano di Camastra. La condotta vietata ha comportato anche il sequestro amministrativo del fucile subacqueo

"Pesca subacquea illegale". Con questa accusa nei giorni scorsi gli uomini dell’Ufficio Locale Marittimo di Santo Stefano di Camastra, in sinergia con la compagnia dei carabinieri, hanno inchiodato un pescatore subacqueo palermitano.

L'uomo è stato colto in fragrante "mentre operava pesca sportiva in ore notturne in località Ortora - dicono i carabinieri -. Una condotta vietata che ha comportato il sequestro amministrativo del fucile subacqueo ed una sanzione di 1.000 euro. Si tratta - hanno aggiunto dal comando dei carabinieri - di un’attività di carattere preventivo e repressivo che continuerà nei prossimi giorni non solo per tutelare il consumatore finale e la preziosa risorsa ittica locale ma anche a difesa delle oneste associazioni di categoria che esercitano nella legalità la propria impresa di pesca".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sub pesca di notte in mare, riaffiora e trova i carabinieri: multa di mille euro

PalermoToday è in caricamento